La nostra filosofia di vita:

Le tecniche impiegate per la coltivazione dell’albicocco, dell’ulivo e del vigneto, rispecchiano il metodo di lotta agronomica e integrata.

 

Nell’agricoltura tradizionale, ovvero l’agricoltura che si svolgeva una volta, non esistevano in pratica limitazioni all’impiego di mezzi chimici, se non quelli imposti dalla legislazione nazionale. L’agricoltore era libero di utilizzare tutti i mezzi per difendere le colture e per ottimizzare le produzioni,  il consumatore non aveva sufficienti garanzie sulla salubrità del prodotto e sull’assenza di sostanze nocive.

 

Adesso invece, c’è l’agricoltura Integrata che si è ampiamente diffusa grazie anche ad una forte volontà politica.
L’agricoltura che utilizza queste tecniche di produzione segue un “disciplinare di produzione” che stabilisce quali prodotti (normalmente quelli con minore impatto sull’ecosistema) possono essere impiegati nella difesa delle colture da patogeni e parassiti, quali dosi possono essere impiegate e quanto prima rispetto alla raccolta è necessario interrompere eventuali trattamenti.

 

Gli agricoltori che seguono la produzione integrata utilizzano varie tecnologie per ottimizzare l’uso dell’acqua e dei fertilizzanti e tecniche di monitoraggio della presenza di patogeni per ridurre l’applicazione di prodotti chimici.
La scelta aziendale di utilizzare la produzione integrata deriva da valutazioni fatte per garantire da un lato una redditività dell’azienda nel tempo, che sarebbe molto incerta nel biologico, e dall’altra l’utilizzo di tecniche che consentono una qualità elevata ed un prodotto sicuro dal punto di vista igienico. Riteniamo che con la produzione integrata si raggiunga un giusto equilibrio fra la sostenibilità economica, sociale ed ecologica.

L’Olio Extravergine di Oliva

La produzione dell’olio avviene mediante la raccolta delle olive con brucatura manuale durante il periodo di invaiatura per mantenere i profumi fruttati e floreali tipici di questa varietà.

L’olio presenta un colore verde con riflessi giallo oro, il suo sapore è fruttato intenso, erbaceo, con note di peperone verde, pomodoro e carciofo, con un retrogusto un po’ piccante, ( pizzico della gola), esso si evidenzia maggiormente quando si usa giovane, ed è un pregio dell’olio Extravergine della cultivar Nocellara del Belice , in quanto non essendo filtrato, ma solo decantato, non si vanno ad alterare gli aromi primari, e non si vanno ad eliminare parte di quei tannini che rimanendo danno un gusto caratteristico tipico della Nocellara del Belice.

Si consiglia un uso moderato (un cucchiaio) a crudo sulle verdure cotte, arrosti, legumi e insalate esaltando i gusti e i sapori.

SEGUICI SU FACEBOOK

Telefono: +39 3335492444
Via Polverai 23, Partanna (TP)